Búsqueda avanzada de temas en el foro

Resultados 1 al 3 de 3

Tema: Lo spirito della Hispanidad

  1. #1
    Avatar de Hyeronimus
    Hyeronimus está desconectado Miembro Respetado
    Fecha de ingreso
    16 ene, 07
    Mensajes
    19,209
    Post Thanks / Like

    Lo spirito della Hispanidad

    Lo spirito della Hispanidad

    La terza edizione del Premio "Giglio del Sud" ha avuto come tema principale il rapporto storico-culturale tra il Regno di Napoli e l’Hispanidad. Riscoprire le radici di una Tradizione che, al di là delle lingue e dei costumi dei popoli, si è incentrata per secoli nella difesa della Fede cattolica e nella tutela delle minoranze etniche, non è un’ operazione di nostalgico vacuo, ma un fatto politico-culturale di grande attualità. Il federalismo, l’immigrazione di massa, la globalizzazione sono temi che il mondo della Hispanidad aveva risolti cinquecento anni fa e che il "mondo moderno" non sa invece affrontare. Nel pensiero tradizionalista, contrariamente a quanto si possa pensare, il termine di Hispanidad non ha mai voluto significare qualcosa di meramente geografico o concernente una determinata spazialità. La Tradizione, intesa come Weltanschauung, va al di là del tempo e dello spazio. Che cos'è dunque la Hispanidad, questa parola di dieci lettere che riesce a contenere lo spirito eroico della hidalguia e l'amore furioso della Navarra per la Santa Tradicion, e le cinco flechas dei Re Cattolici e le boinas rojas dei Reqetes, la santa follia ai Don Chisciotte e gli scritti federalisti di Elias de Tejada e Rafael Gambra, le giierrillaj' antinapoleoniche ed antiliberali di Zumalacarregui e le libertà concrete dei Fueros? In un saggio sul Carlismo, pubblicato tanti anni fa, Gabriele Fergola così scriveva: "La Hispanidad non è una civiltà nazionale, ma universale, come già nel sondo antico la romanitas, essa è comune a tutti i popoli che riconoscono l'Impero dei Re Cattolici, che parlano la lingua di Castiglia e che professano l3J,fede nella Chiesa di Roma. Napoletani e castigliani, siciliani e messicani, catalani e filippini.si sentirono tutti uniti nella Hispanidad, in questa superiore civiltà e cultura universale che postulava anche l'unione politica, pur nel rispetto delle autonomie e caratteristiche nazionali". Ecco perché la Hispanidad assume allora le dimensioni di una Kultur, di una Civiltà spirituale e comunitaria. Ed ecco anche perché nella Tradizione iberica non si parla mai di Spagna, bensì di Spagne. Come, del resto, secondo una corretta geo-politica si dovrebbe parlare di Puglie e non di Puglia. "Nell'angolo estremo dell'Occidente, là dove terminavano i confini geografici dell'orbe antico, un pugno dì popoli con a capo la Castiglia costituiva una Cristianità .minore e di riserva, rude e di frontiera, che si chiamò "le Spagne" protesa nella lotta diuturna contro la minaccia costante dell'Islam". Cosi scriveva il più autorevole pensatore carlista di questo secolo, Francisco Elias de Tejada in quel testo fondamentale che é "La Monarchia Tradizionale". Ma lo spirito eroico dell'Aurea Hispanidad non è dovuto solo alla contingenza storica. Nelle guerre carliste l'Idea imperiale, cattolica ed antimodema di Filippo il trova una proprio completamento politico e dottrinale. Il rifiuto di tutto ciò che è "progressismo" (nel senso nichilista ed antispirituale che il termine racchiude), il radicamento nella Cristianità medioevale, l'appello allo spirito cavalleresco ed alla stessa Legge salica, secondo il doppio principio della Legittimità, contro il totalitarismo liberal-monarchico del XIX secolo, la rivendicazione dei Fueros come unica garanzia dalle libertà popolari e tradizionali, la contrapposizione fra "uomo concreto" della Tradizione e "uomo astratto" della Modernità, ci danno già un quadro realista dei fondamenti dell'Aurea Hispanidad. Lo stesso Cristianesimo mistico e popolare, ascetico e guerriero, è una delle manifestazioni di questa innata religiosità che non ha nulla a che vedere col moderno clericalismo progressista. Non si è ispanici perchè si è nati a Madrid o a Siviglia.:Si appartiene alla Hispanidad perchè si è capaci ai lottare fino alla morte "por Dios, por la Patria, el Rey". La Spagna sorta dopo la guerra civile del 36/39, incarnata da Franco e l'Opus Dei, non è stata la continuità della Hispanidad tradizionale, quella che sino a qualche anno fa, a Montejurra, la montagna sacra del carlismo, vedeva decine di migliaia di Requetes accorrere da ogni angolo di Navarra a rinnovare il giuramento di fedeltà alla Tradizione. Un oceano di baschi rossi, che al canto di Oriamendi re suscitavano nel cuore di ogni uomo libero la Aurea Hispanidad. Nel nome di questa eroica concezione della vita e della storia, a Pamplona, la bella città riedificata da Pompeo di cui porta il nome, si venera santa Maria la Real, simbolo della fede ispanica e della invincibilità navarrina. E' una statuina dall'espressione dolce e materna. Da Alfonso il Battagliatore a Carlo il Nobile, da Espoy y Mina a Ruiz Hemandez, eroe dal 'Tercio Numancia", re, capitani, pastori e guerriglieri snudarono le armi ai piedi di questa Madonnina giurando di: "cortar la cabeza" ai nemici di Dio e della Tradizione, e di morire piuttosto che arrendersi. Così sfilarono a Pamplona i cinquantamila volontari dalle "boinas. rojas" al primo rullo di tamburo, la fatidica sera del 18 luglio 1936, inizio della Cruzada. E fu sempre in nome della Tradizione, della sovranazionalità hispanica, che nel 1861 piombò in Italia il valoroso cabecilla carlista Josè Borgès a capeggiare la guerriglia di Lucania contro l'invasione piemontese ed a mantenere vive le ultime fiammate dell'indipendentismo napoletano. Come, del resto, fecero i principi borbonici napoletani nella seconda metà del sec. XIX, andando ad arruolarsi volontari in Spagna nella guerriglia di Carlos VII. Due piccole patria di una grande Patria, la Aurea Hispanidad.

  2. #2
    Avatar de Volontario
    Volontario está desconectado Miembro graduado
    Fecha de ingreso
    27 mar, 09
    Ubicación
    Italia
    Mensajes
    56
    Post Thanks / Like

    Respuesta: Lo spirito della Hispanidad

    Interessante.

  3. #3
    Avatar de Hyeronimus
    Hyeronimus está desconectado Miembro Respetado
    Fecha de ingreso
    16 ene, 07
    Mensajes
    19,209
    Post Thanks / Like

    Respuesta: Lo spirito della Hispanidad

    Libros antiguos y de colección en IberLibro
    L'articolo non è mio. Non ricordo dove l'ho trovato (dimentiché il link) Forse in Tradizione.biz, ma non so.

Información de tema

Usuarios viendo este tema

Actualmente hay 1 usuarios viendo este tema. (0 miembros y 1 visitantes)

Temas similares

  1. El liberalismo es pecado
    Por Ordóñez en el foro Política y Sociedad
    Respuestas: 36
    Último mensaje: Hace 2 semanas, 04:38
  2. Hernán Cortés; Conquistador de la Nueva España
    Por Ordóñez en el foro Hispanoamérica
    Respuestas: 201
    Último mensaje: 04/04/2019, 20:27
  3. José Pancorvo, poeta peruano interesantísimo
    Por Cruzado Furioso en el foro Literatura
    Respuestas: 6
    Último mensaje: 03/01/2014, 19:18
  4. Apuntes sobre la vida y algo de la obra de Maeztu
    Por Ordóñez en el foro Biografías
    Respuestas: 0
    Último mensaje: 24/01/2006, 16:43
  5. A la venta la revista Nihil Obstat número 5
    Por WESTGOTLANDER en el foro Tablón de Anuncios
    Respuestas: 20
    Último mensaje: 18/06/2005, 11:17

Permisos de publicación

  • No puedes crear nuevos temas
  • No puedes responder temas
  • No puedes subir archivos adjuntos
  • No puedes editar tus mensajes
  •