Búsqueda avanzada de temas en el foro

Página 2 de 5 PrimerPrimer 12345 ÚltimoÚltimo
Resultados 21 al 40 de 90

Tema: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

  1. #21
    Avatar de Villores
    Villores está desconectado Miembro graduado
    Fecha de ingreso
    03 dic, 05
    Mensajes
    940
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Los del MNB con su presidente el Dr. Gennaro De Crescenzo a la cabeza realizan una gran labor reivindicativa de la realidad del sur de la Península Itálica y sus viejos e hispánicos Reinos. Sin duda se equivocan yendo a lo de los rotarios, pero con la confusión reinante actualmente no creo que se les pueda imputar mala fe.



    Spettacolo organizzato dal movimento neoborbonico
    hits= 130
    Spettacolo anche sul 1799
    hits= 90
    Spettacolo :La Storia Viva
    hits= 69
    Raduno nella sede napoletana
    hits= 86
    Fra i banchi della chiesa Don Salvatore Marseglia
    hits= 88
    Deposizione fiori sulla tomba dei Borbone


  2. #22
    Avatar de lorenzodeglinnocenti
    lorenzodeglinnocenti está desconectado Miembro graduado
    Fecha de ingreso
    13 sep, 05
    Ubicación
    Napoli
    Mensajes
    19
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Cita Iniciado por Cristero_Carlista
    Que tristeza tan grande que quienes se erigen con una bandera que debiera engrandecer el espíritu, se citen en los mismos lugares donde departen los miembros de la sinagoga.

    Que tristeza tan grande que ondeé una bandera que representa a tan alta verdad en una taberna donde se suele izar blasones de los que luchan contra Cristo, y no como una victoria donde en el común de las batallas se suele arriar la bandera del enemigo para levantar en lo mas alto el pendón de la verdad, sino porque colocan Una grande entre un bosque de las del infame.

    Una tristeza mas grande es que enardezcan a los hombres de buena voluntad con discursos con careta de dulzura pero con fondo de mentira... cuidaos de los lobos con piel de oveja....

    Un saludo en Cristo Rey, solo a sus leales.
    Gennaro De Crescenzo, presidente del Movimento Neoborbonico così risponde a Donoso e Cristero_Carlista:

    Cari amici di Spagna,

    Noi a Napoli, purtroppo, non possiamo buttare niente, viste le condizioni in cui ci hanno ridotto culturalmente da 140 anni... Sappiamo bene chi sono Rotary e Lions (anche se i Rotary e Lion italiani non sono quelli di una volta esicuramente sono diversi da quelli spagnoli) ma sapppiamo bene che i nostri interventi non hanno mai subito condizionamenti di alcun tipo e la nostra opera di ricostruzione della vertià passa (non abbiamo paura di nessuno) anche per una serata rotariana se non altro per creare confusione e dubbi tra i loro... Obiettivo pienamente raggiunto a Matera! o magari a Reggio davanti a oltre 500 ragazzi.

    dr. Gennaro De Crescenzo
    Presidente Movimento Neoborbonico

  3. #23
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Amico Lorenzo, grazzie. Questi parole sono per capiscere meggior la attività dell Movimento Neoborbonico, che gli tradizionalisti della Spagna abbiamo molto curiosità. Salutti dell Regno di Siviglia. Orgoglio dell Sud ! ( Ricordi oggi....)

  4. #24
    Avatar de lorenzodeglinnocenti
    lorenzodeglinnocenti está desconectado Miembro graduado
    Fecha de ingreso
    13 sep, 05
    Ubicación
    Napoli
    Mensajes
    19
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Cita Iniciado por Ordóñez
    Amico Lorenzo, grazzie. Questi parole sono per capiscere meggior la attività dell Movimento Neoborbonico, che gli tradizionalisti della Spagna abbiamo molto curiosità. Salutti dell Regno di Siviglia. Orgoglio dell Sud ! ( Ricordi oggi....)
    De nada
    VIVA O'RRE NUOST!!!

  5. #25
    Avatar de Donoso
    Donoso está desconectado Technica Impendi Nationi
    Fecha de ingreso
    06 mar, 05
    Ubicación
    Bellatrix Castilla
    Mensajes
    5,184
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Cita Iniciado por Ordóñez
    Amico Lorenzo, grazzie. Questi parole sono per capiscere meggior la attività dell Movimento Neoborbonico, che gli tradizionalisti della Spagna abbiamo molto curiosità. Salutti dell Regno di Siviglia. Orgoglio dell Sud ! ( Ricordi oggi....)
    ¿Puedes traducir lo que ha dicho? No lo entiendo del todo y me interesa.
    Aquí corresponde hablar de aquella horrible y nunca bastante execrada y detestable libertad de la prensa, [...] la cual tienen algunos el atrevimiento de pedir y promover con gran clamoreo. Nos horrorizamos, Venerables Hermanos, al considerar cuánta extravagancia de doctrinas, o mejor, cuán estupenda monstruosidad de errores se difunden y siembran en todas partes por medio de innumerable muchedumbre de libros, opúsculos y escritos pequeños en verdad por razón del tamaño, pero grandes por su enormísima maldad, de los cuales vemos no sin muchas lágrimas que sale la maldición y que inunda toda la faz de la tierra.

    Encíclica Mirari Vos, Gregorio XVI


  6. #26
    venator está desconectado Miembro graduado
    Fecha de ingreso
    27 mar, 06
    Mensajes
    154
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    ¿Puedes traducir lo que ha dicho? No lo entiendo del todo y me interesa.
    Con razón! el napolitano del signore de De Crescenzo es un tanto sui generis,. pero mas o menos viene a decir lo siguiente:

    Queridos amigos de España

    A dia de hoy, en Napoles, no podemos permitirno el lujo de tirar (en el sentido de despreciar, N.T) nada, vista las condiciones culturales en la que hemos ido a parar desde hace 140 años... Sabemos bien quienes son los Rotary y los Lions ( aunque los Rotary y los Lions ya no sean como los de tiempos pasados y seguramente sean bien distintos de sus homonimos españoles) pero estamos bien seguros de que nuestra intervencion se ha realizado sin nigun tipo de condicionamiento y que nuestra obra de reconstruccion (o recuperación, N.T.) de la verdad pasa tambien ( y no tenemos miedo de nadie) por un acto en el Rotary anque solo sea para crear confusion y duda en las filas enemigas... Objetivo plenamente conseguido en Matera! y si Dios quiere en Reggio delante de otros 500 jovenes.

    Espero que la traduccion sea mas o menos fiel - Ordoñez dirá.


    Saludos en Cristo Rey

  7. #27
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Bueno bueno, no soy experto en italiano, estudié 2 años en la uni y luego también seguí practicando con alumnas italianas en la Hispalense que hay bastantes. Pero se me ha olvidado bastante, a ver si hablando más con Lorenzo me pongo algo más al día. Venator yo creo que sí...Mi italiano es bastante patatero.


    Per certo Lorenzo...Hai veduto ieri all Siviglia ??? Io ricordo all Napoli de Maradona e Careca...Ma penso che oggi il Napoli è in la C, ma non per la eternitá....Risorgimento del Sud, orgoglio meridionale ! Spero avere una sciarpa dell Napoli già; che non la ho jejee

  8. #28
    Avatar de lorenzodeglinnocenti
    lorenzodeglinnocenti está desconectado Miembro graduado
    Fecha de ingreso
    13 sep, 05
    Ubicación
    Napoli
    Mensajes
    19
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Cita Iniciado por venator
    Con razón! el napolitano del signore de De Crescenzo es un tanto sui generis,. pero mas o menos viene a decir lo siguiente:

    Queridos amigos de España

    A dia de hoy, en Napoles, no podemos permitirno el lujo de tirar (en el sentido de despreciar, N.T) nada, vista las condiciones culturales en la que hemos ido a parar desde hace 140 años... Sabemos bien quienes son los Rotary y los Lions ( aunque los Rotary y los Lions ya no sean como los de tiempos pasados y seguramente sean bien distintos de sus homonimos españoles) pero estamos bien seguros de que nuestra intervencion se ha realizado sin nigun tipo de condicionamiento y que nuestra obra de reconstruccion (o recuperación, N.T.) de la verdad pasa tambien ( y no tenemos miedo de nadie) por un acto en el Rotary anque solo sea para crear confusion y duda en las filas enemigas... Objetivo plenamente conseguido en Matera! y si Dios quiere en Reggio delante de otros 500 jovenes.

    Espero que la traduccion sea mas o menos fiel - Ordoñez dirá.


    Saludos en Cristo Rey
    Gracias Venator, perfecto!

    Ordonez, il Napoli è in B, non più in C, e tra un 2 anni ci incontreremo in Uefa
    VIVA O'RRE NUOST!!!

  9. #29
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Certo certo; scussi uomo. Dentro di due anni non sò lo che sarà dell Sevilla.....jejej

  10. #30
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Scussi, " dentro " non, tra...Questo spagnoloitaliano.....

  11. #31
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Corriere di Caserta: Fosso di Helm, Addio I CATTIVI VINCONO QUANDO I BUONI RINUNCIANO ALL’AZIONE
    REGGIA DI CASERTA: NON SARA’ NECESSARIO INTERRARE VIALE DOUHET
    Lo afferma Antonello Acconcia, vicesindaco del comune di Caserta.
    Acconcia racconta il nuovo scenario delineatosi in seguito all’elaborazione del Piano Strategico per la Caserta del Terzo Millennio realizzata dall’amministrazione comunale.
    Leggi tutto...
    Giuseppe Salvatore Pianell
    Giuseppe Salvatore Pianell
    Palermo 9/11/1818 - Verona 5/4/1892
    Ministro della Guerra
    L'alto numero di ufficiali, giunti dai reggimenti siciliani, che tradirono il Regno da ragione a chi, oggi,sostiene la tesi del complotto antiborbonico organizzato molti anni prima dell'invasione, complotto ad opera degli inglesi, che miravano ad essere padroni della Sicilia,e che poterono contare sull'acquisizione dei brevetti militari borbonici, inserendo nel nostro amato esercito uomini dediti alla corruzione e facili da manovrare.
    La figura più emblematica di tutto ciò fu senza dubbio Pianell, una miscela velenosa di corruzione, opportunismo e falsità erano le doti di questo verme in divisa militare.
    Suo padre o chi per esso gli acquistò il grado di capitano nei famosi e tristi reggimenti siciliani, equipaggiando a proprie spese un intera compagnia, ed ottenne, sempre a pagamento, l'ammissione del figlio alla Nunziatella.

    Leggi tutto... LA TAVOLA DEI BORBONE Evento sulla cucina tradizionale borbonica il 12 maggio 2006 ad Andria (BA) a cura della locale condotta Slow Food dal titolo
    LA TAVOLA DEI BORBONE
    Cucina di Corte e di Popolo, con presentazione del libro edito da Slow Food su Vincenzo Corrado da Oria:
    "Notiziario delle produzioni particolari del Regno di Napoli e delle cacce riservate al real divertimento”
    segue cena Borbonica.

    Altri...

    << Inizio < Prec 1 2 Pross. > Fine >>

    Risultati 1 - 4 di 5 [Indietro]

  12. #32
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    NEOBORBONICI A SERINO
    Martedì 16 maggio, alle ore 17, nell’aula consiliare del comune di Serino (AV), presentazione di un libro sul cosiddetto “brigantaggio” di O.De Biase con l’intervento di docenti dell’università di Salerno, del comandante provinciale dei Carabinieri e del prof. Vincenzo Gulì per il Movimento Neoborbonico su invito della delegazione di Nola.


    la caduta degli dei
    DA GARIBALDI A MOGGI
    Anche quelli che non sono simpatizzanti di calcio si saranno accorti delle notizie che da tempo occupano le prime pagine di tutti i giornali sullo scandalo che sta sovvertendo l’organizzazione calcistica italiana. La squadra più titolata delle seria A, la Juventus di Torino, è inquisita con i suoi dirigenti e giocatori per aver fraudolentemente condizionato l’esito almeno degli ultimi tornei in cui ha vinto a mani basse. La Juventus (che assieme all’Inter) è l’unica ad aver militato sempre nella massima divisione) ha vinto più scudetti di tutti, ben 29 ( con quello virtualmente assegnato oggi) contro gli appena 3 della Roma o i 2 di Napoli e Fiorentina.

    Leggi tutto... Giuseppe Ruiz de Ballestreros
    Giuseppe Ruiz de Ballestreros
    Palermo 29/5/1812 - Napoli 23/8/1881
    Colonnello Comandante
    Un altro militare inetto, un vile,gradasso e guascone in tempo di pace, vigliacco e incapace in guerra.
    Anche il padre di Giuseppe Ruiz comprò il grado di 2° tenente nei reggimenti siciliani nel 1827.
    Dopo un'anonima e scialba carriera nel 1842 era passato allo stato maggiore dell'esercito dove aveva servito presso molti generali, in qualità di aiutante di campo.
    Per disgrazia del regno fu promosso tenente colonnello e gli fu affidato il comando del 5° cacciatori.
    Inviato in Calabria per aiutare le brigate Melendez e Briganti, se attaccate dal nemico, Ruiz ritenne di non muoversi in aiuto di costoro, ma bensì di ritirarsi verso nord.
    Il poveruomo in verità non era dotato di coraggio ed audacia e quindi pressato dalle intimidazioni telegrafiche di avanzare o di cedere il comando, preferì abbandonare il campo.

    Leggi tutto... Altri...

    << Inizio < Prec 1 2 Pross. > Fine >>

    Risultati 1 - 4 di 7[Indietro]

  13. #33
    Avatar de lorenzodeglinnocenti
    lorenzodeglinnocenti está desconectado Miembro graduado
    Fecha de ingreso
    13 sep, 05
    Ubicación
    Napoli
    Mensajes
    19
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Inaugurazione della prima Lapide ai caduti del Regno delle Due Sicilie.

    http://www.neoborbonici.it/portal/in...1338&Itemid=74


    A CASOLLA FINALMENTE UNA "VERA" LAPIDE
    Ieri sera a Casolla di Caserta si è tenuta una cerimonia particolare che conferisce al borgo della città vanvitelliana un primato che sarà sempre più invidiato.
    E' stata apposta, grazie all'ostinata ed encomiabile determinazione della delegazione locale del Movimento Neoborbonico, una lapide ai soldati borbonici che combatterono l'invasione piemontese del 1860 e che, per ignavia ed ignoranza, non avevano mai avuto un simile riconoscimento in nessun altra località dell'ex Regno delle Due Sicilie.
    Clicca qui per vedere le immagini.
    Da quando sono nati i Neoborbonici abbiamo compiaciutamente assistito all'intitolazione di strade ai Re Borbone (come a Soveria Mannelli in Calabria o a Campobello di Mazara in Sicilia), all'affissione di lapidi per le vittime civili dette briganti (come a Castelluccio in Lucania o a Veroli presso Frosinone) o alla clamorosa defenestrazione del bandito Garibaldi che ha perso la sua prima piazza a San Giorgio a Cremano presso Napoli (per l'irresistibile attrazione dell'illustro cittadino Massimo Troisi).
    Si tratta, negli esempi fatti, di larvate celebrazioni dei nostri antenati: per i Re Borbone, c'è una scelta strorica che i più non sanno datare ed inquadrare nel percorso storico dei Meridionali; per i martiri del brigantaggio, una scelta prettamente localistica che permette solo ermeticamente di far trasparire il messaggio contro i nostri carnefici; per la cancellazione di piazza Garibaldi a favore di Troisi l'attenzione generale è rivolta al nuovo nome senza carpire l'enorme significato della bocciatura del vecchio. Invece a Casolla la lapida è chiara, perentoria, secca, ridondante di chiavi informative sui nostri antenati (i soldati borbonici), sull' impresa garibaldesca (detta senza mezzi termini invasione e piemontese), sul primo ideatore della ricostruzione della nostra memoria storica, il Movimento Neoborbonico.
    Chi mastica storia risorgimentale leggendola si entusiasmerà o si arrabbierà fortissimamente; chi è ignaro ne rimarrà sicuramente colpito ed incuriosito e cercherà di saperne qualcosa in più proprio rivolgendosi al quel Movimento firmatario, con un nome tra lo strano e l'inquietante, che rappresenta la sua unica speranza per l'avvenire.
    Lapidi e toponomastica sono strumenti di consegna ai posteri degli avvenimenti e dei personaggi che hanno effettivamente beneficato le popolazioni. E' indubbiamente ed orgogliosamente la prima volta che ciò avviene completamente per quanto concerne la storia duosiciliana. Perciò quella di Casolla è una vera perchè utilissima lapide.
    L'appuntamento sarà in futuro annuale, attorno alla data fondamentale della battaglia del Volturno, per allargare sempre di più la conoscenza delle proprie radici e quindi l'orgoglio di essere meridionali che è la sola strada per ritrovare l'antica grandezza.
    La lapide, la tromba, il ricordo, gli ignavi
    Il piccolo mondo duosiciliano è costellato da una miriade di di personaggi, a volte bizzarri a volte irresponsabili e desolanti.
    Per chi come me vive questa dimensione , riscontra più delusioni e nausea che altro.
    C’è un cartello di uomini che dediti alla riscoperta del nostro augusto passato, mano mano che portano avanti le proprie tesi ed i personali progetti, commettono un errore madornale e imperdonabile, l’eccesso di se stessi, la più insopportabile delle tesi, l’ego, mettendo da parte il progetto iniziale e lavorando solo ed esclusivamente per se , per dimostrare che loro sono la massima espressione del novello El Cid, il traghettatore duosiciliano, il mammasantissima insomma.
    Questo induce a mollare, ad arrendersi a lasciar perdere, riscontrando l’impossibilità dell’impresa, la mancanza di concretezza, la certezza dell’iimpossibile progetto della liberazione, dell’idea a Sud.
    Questo è ciò che mi e balenato negli ultimi tempi, Costagliola e D’auria i miei più vicini compagni d’armi possono confermare.
    Poi ci si imbatte in uomini come l’editore Vozza o il compatriota Corvo, gente piena di passione e di amore patrio, che con un piccolo gesto, rimettono a posto il dissesto che emeriti duosiciliani creano continuamente, dal di dentro del movimento e anche dal di fuori, senza esclusione.
    Facciamo una lapide a Casolla? Per i nostri avi, quelli nostri per davvero, che ne dici Fiò?”
    Le delusioni, lo sconforto, la decisione di non più di lottare svanisce e riemerge, si rinvigorisce, riaffiora una nuova volontà in tutta la sua potenza.
    E che dire di Costagliola? Ha ragione la sua bellissima signora, Pasquale è stato il mago della rinascita neoborbonica a Caserta, il nuovo faro, quello giusto, un uomo del Sud a Sud, con la tenacia e la forza che il nostro squassato paese ha bisogno che sia, un amico, un grande amico, aldilà dell’associazione, del progetto, dell’azione neoborbonica.
    La lapide, il monumento, la targa commemorativa sarà la ripartenza, la rinascita duosiciliana, almeno nelle nostre contrade, basti rivedere per chi era presente , gli occhi, le lacrime, il silenzio dei presenti a Casolla, un comune sentire, un senso di appartenenza, davanti a quel marmo che non può in alcun modo essere un lieve fruscio di vento ma che si accinge ad essere una portentosa tempesta.
    Allo scoprire della targa una tromba suonava “il silenzio” ed in religioso e palpabile silenzio i presenti, fra commozione e gioia, grandi e piccini, uomini e donne, duosiciliani, borbonici, figli del Sud, tutti stretti intorno a questo momento, il nostro quello dei nostri piccoli incommensurabili Eroi.
    Grazie, grazie a tutti voi, grazie al mio fratellino Lorenzo, a Nicola D’auria, ad Antonio Ondino, a Michela, al capitano Teodoro, a Montanaro , al grande insostituibile Salemi, ed al professore Gulì che ha degnamente rappresentato gli assenti,quelli che quando servono vengono meno, come al solito.
    Casolla e i suoi cittadini hanno adottato un nuovo cittadino, perché da neoborbonico sarò per sempre legato a questa gente a questo territorio.
    Fiore
    Forza e onore
    VIVA O'RRE NUOST!!!

  14. #34
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Home
    "NEOBORBONICI ROMA" INCONTRO NEOBORBONICI DI ROMA E AMICI DEL SITO "NEOBORBONICI ROMA"
    Giovedì 8 giugno 2006 alle ore 20.00, presso il ristorante "Luna Rossa" di Ostia, Via Vega 63/67(adiacenze stazione Stella Polare della ferrovia Roma-Lido) telefono 06.5624152, si svolgerà il quarto incontro del nucleo promotore della Delegazione di Roma del Movimento Neoborbonico e degli amici del sito "Neoborbonici Roma".

    Leggi tutto...
    La lunga notte del Cardinale Ruffo
    GIUGNO 1799 – GIUGNO 2006
    Sabato 10 giugno, Nola - Castelcicala ore 20.30
    “La storia viva”
    La lunga notte del Cardinale Ruffo
    Luci, suoni, colori, odori, sapori e suggestioni di duecento anni fa…
    L’arrivo a cavallo..di fronte al popolo..Il racconto della rivoluzione..i canti..il bivacco..i fuochi.
    Spettacolo itinerante, visita guidata e degustazione di prodotti tipici…
    a cura dell’Associazione Culturale Neoborbonica - Delegazione di Nola in collaborazione col Centro Studi Castelcicala e con il Patrocinio del Comune di Nola
    Leggi tutto... Commemorazione soldati duosiciliani caduti a Fenestrelle
    DOMENICA 2 LUGLIO 2006
    MOVIMENTO NEOBORBONICO LOMBARDIA
    ASSOCIAZIONE DUE SICILIE DI VICENZA
    COMMEMORAZIONE SOLDATI DUOSICILIANI CADUTI A FENESTRELLE
    Leggi tutto... [Indietro]

  15. #35
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    L'arresto di V.E. - pensiero neoborbonico
    I neoborbonici: sbagliato giudicare ora, aspettiamo l’esito del processo
    Da Il Mattino del 18/06/06
    Di Eugenio Donadoni.
    Dal professore Gennaro de Crescenzo, monarchico ma di fede borbonica, un comunicato ufficiale dell’associazione neoborbonica: «Se dovessero accertare i reati contestati a Vittorio Emanuele, sarebbe confermato il cosiddetto ”stile sabaudo”. Il nostro contrasto con casa Savoia è di natura storica, non giudiziaria, pertanto siamo gentiluomini e per l'umanità che ci contraddistingue, non vogliamo essere giustizialisti.
    Sarebbe troppo facile e scorretto strumentalizzare l'accaduto e approfittare della situazione più scabrosa che abbia mai interessato l'attuale Famiglia Savoia. Applichiamo quindi lo ”stile borbonico”. Le accuse, pesantissime, vanno accertate e occorre aspettare un processo per esprimere giudizi».
    Clicca qui per visualizzare l'articolo
    Leggi tutto...
    savoia in gabbia!

    COMUNICATO STAMPA MOVIMENTO NEOBORBONICO
    La notizia dell’arresto del principe ereditario dei Savoia, Vittorio Emanuele IV, per ordine della procura di Potenza non può lasciare indifferenti i Neoborbonici.

    Leggi tutto... L'ARRESTO DI VITTORIO EMANUELE 16-19 giugno
    ARRESTATO VITTORIO EMANUELE DI SAVOIA!!!
    INTERCETTAZIONI: MASTELLA, E' UN GRANDE FRATELLO, INTERVERRO'
    (AGI) - Roma, 19 giu. - "E' una zoomata continua, un Grande Fratello. E questo e' ingiusto, anche cristianamente, perche' provoca conseguenze gravissime a livello familiare e sociale".
    Cosi' Clemente Mastella, ministro della giustizia, in un'intervista al "Corriere della Sera" di oggi sul tema intercettazioni. "E' un'ingiustizia palese - ribadisce - e se i rappresentanti dei gruppi parlamentari mi chiedono di fare un passo per regolamentare la situazione, non ho alcun problema a farlo". L'occasione, continua Mastella, "potrebbe essere il 27 giugno, quando e' in programma un mio intervento in commissione al Senato".
    Leggi tutto... Altri...

    << Inizio < Prec 1 2 Pross. > Fine >>

    Risultati 1 - 4 di 5

  16. #36
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    LA BATTAGLIA DI MAIDA
    Venerdì e sabato scorsi si è tenuto il lungo convegno sulla Battaglia di Maida. Sia ella prolusione del giorno 7 che nell'intervento del giorno 8, il prof. Gulì ha portato la voce borbonica nella Chiesa di Nicola dei latinis ove si sono svolti i lavori. E' stata naturalmente una voce isolata ed incisiva che è servita molto a mostrare gli aspetti nascosti o mistificati della storia duosiciliana. Prossimamente sarà pubblicata la relazione presentata ed ulteriori commenti sul convegno(clicca qui per vedere le immagini nella Galleria). Ora diciamo solo che, per colmare una lacuna già evidenziata anche dal cav. Salemi, al termine del suo intervento il vicepresidente del Movimento Neoborbonico ha improvvisamente estratto la bandiera borbonica per esibirla nel luogo ove aveva ricevuto gloria dai suoi figli in armi contro lo straniero ed oblio dai loro discendenti confusi e titubanti...
    Leggi tutto... MENO TASSE E PIU'CONTRIBUTI PER I NEOBORBONICI

    Leggi tutto... Guglia di Portosalvo Nella cronaca di Napoli de "il Giornale di Napoli ",inserto del " Roma " del 29 giugno scorso era riportata una nota in merito alla "Guglia di Portosalvo" che,come si sa o come ogni duosiciliano dovrebbe sapere,si eleva sulla via Marina di Napoli nelle adiacenze della omonima Chiesa .
    Leggi tutto...

  17. #37
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Tributo a Michele Pezza nel bicentenario della sua scomparsa Un modesto contributo per un tema che dovremo affrontare per il prossimo autunno e che dovrà essere la nostra guida portante al di là del fenomeno storico Fra Diavolo come simbolo anticonformista del Sud che non cede ma soprattutto di legame allla propria terra, contro tutti i venti artificiali......

    FRA DIAVOLO GUERRIGLIERO E GUERRIERO

    Pochi uomini nella storia hanno avuto tanta fama quanto fra Diavolo, il brigante di Itri.
    Quest’uomo di cui si impadronì la leggenda, eccitava da sempre immensamente la fantasia popolare e ispirava due libri editi in Germania ed in Francia, in uno dei quali è rappresentato nella doppia e fantastica veste di armigero e di frate.





    Persino un opera è stata fatta per il personaggio con la musica dell’Auber su libretto dello Scribe che ha un pubblico di melomani appassionati e forma il piacere dei migliori tenori. Ma la trama dello Scribe non corrisponde a verità storica pure rispetto al luogo della vicenda. Persino Holliwood si cimentò sul tema di Fra Diavolo con una rappresentazione della vicenda avente a protagonisti Stan Laurel ed Oliver Hardy in un improbabile scenario italiano.




    Ma chi era in realtà questo brigante ad onta di tanta carta e celluloide sprecata? Enrico Amante che visse in tempi più vicini a Fra Diavolo e raccolse le impressioni e tradizioni di coloro che lo conobbero, lasciò scritto in un periodico: “ Chi era Frà Diavolo? Il dissero brigante i Francesi ed i repubblicani di Napoli. Ne voglio scrivere perché nol tenni e nol tengo propriamente quale fu chiamato perché i Francesi briganteggiando spesso nell’Europa e pell’Italia massimamente, davano del brigante a tutti i loro nemici. Fra Diavolo fu il Cabrera dal 1799 al 1806 in che cadde: più di Cabrera, perché costui fece posa, Fra Diavolo mai non posò, che sulle forche del mercato a Napoli! Fra Diavolo fu un uomo politico e creò le guerriglie, cioè il sistema di combattere sulla macchia e su’ monti il nemico per fas et nefas, spietatamente, non ricevendo e non dando quartiere; con che un popolo non si doma mai, né si domarono que’ della Campania Felix e Calabri ed Abruzzesi con alla lor testa Fra Diavolo, i quali di ossa francesi seminarono le terre meridionali e vi caddero a migliaia e migliaia gli occupatori peggio che fu nelle guerre di Spagna. Avea un odio incommensurabile contro la Francia; L’Alfieri lo sfogava con il Misogallo , Fra Diavolo col ferro, col fuoco, con lo sterminio.” Michele Pezza colonnello dell’armata di Ferdinando di Borbone era un capo massa, un “caudillo” di quelle formazioni irregolari createsi spontaneamente nella guerra per bande contro l’esercito francese. L’armata napoletana risultò incapace di reggere l’urto del migliore esercito dell’Europa qual’era il corpo di spedizione napoleonico ma dal popolo vennero le risorse per una lotta senza quartiere, inimmaginabile allo spirito dei nostri tempi. Fra Diavolo anch’esso sorto dal popolo con una oscura origine si qualificò agli occhi del mondo con le parole del nemico : “ Fra Diavolo personificò il tipo che si ritrova in tutti i paesi preda dello straniero, il bandito legittimo in lotta contro la conquista. Egli era in Italia ciò che sono stati, l’Empecinado in Spagna, Canaris in Grecia e Abd el Kader in Africa.”






    Fra Diavolo descritto da Victor Hugo, figlio del colonnello che lo fece giustiziare nella piazza di Napoli, quale figura di patriota autentico. Guerriero e guerrigliero ante litteram espressione di quelle forze radicate nella terra come querce che resistono alle tempeste. Così Michele Pezza resistette al vento giacobino e napoleonico con tutte le forze che gli derivavano dal suolo di cui era figlio come quei guerrieri sabelli che avevano un piede nudo per sentire la forza arcana della terra.





    Altri esempi vengono alla mente per questo realizzatore antelitteram della teoria del partigiano di Carl Schmitt, come il tirolese Andreas Hofer, che sui monti a cavallo tra Austria e Italia diede filo da torcere ai francesi. Ma vengono alla mente naturalmente i vandeani e la chouannerie bretone. Una ottima compagnia che rappresenta la miglior risposta popolare al vento artificiale del giacobinismo militare inquadrato da Napoleone. Un esempio, ovviamente culturale, che va rivitalizzato per quanti nella attuale situazione resistono al giacobinismo gradeuropeo e transnazionale.





    Neoborbonici sez. Casertana

  18. #38
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    EX BANCO DI NAPOLI

    DOPO TORINO ANCHE MILANO METTE LE MANI SUL BANCO DI NAPOLI:

    BOICOTTIAMOLO RITIRANDO I NOSTRI SOLDI!



    Nell’indifferenza generale il glorioso Banco di Napoli, che qualche anno fa era stato fagocitato dal San Paolo di Torino, sta per essere inghiottito anche dai milanesi della Banca Intesa.


    Leggi tutto...
    Napoli, le Spagne e l’orgoglio ieri e domani... di Gennaro De Crescenzo



    Di passaggio in vacanza a Valencia, diverse guide illustravano, tra i monumenti della splendida città spagnola, una “Torres de Quart” famosa per le tracce dei colpi di cannone sparati dall’esercito napoleonico durante l’invasione di due secoli fa e ancora visibili anche durante l’attuale fase di restauro.
    Leggi tutto... VERGOGNA A FENESTRELLE

    I PIEMONTESI SI DIVERTONO DOVE I NOSTRI PADRI SONO STATI STERMINATI!
    alla direzione dei TG3 della Rai:


    Leggi tutto... Altri...

    [Indietro]

  19. #39
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Caserta : Omaggio a Frà Diavolo Caserta
    Sabato 23 settembre 2006 in occasione del bicentenario della scomparsa dell'eroe borbonico Michele Pezza alias Frà Diavolo, si terrà a Caserta, nel Circolo Sociale, una conferenza presieduta dalla discendente diretta, del famoso legittimista di Itri, Maria Alba Pezza che presenterà il suo ultimo lavoro letterario dedicato a Frà Diavolo dal titolo: Frà Diavolo in valigia.
    Introdurrà i lavori il presidente nazionale dei neoborbonici Gennaro De Crescenzo ed il delegato di Terra di Lavoro per il movimento Pasquale Costagliola.
    Leggi tutto...
    Napoli e il Sud: continua il saccheggio...

    E nasce la supergalleria d' arte Sanpaolo-Intesa La collezione dei Caravaggio, Picasso e Balla
    SEMPRE PIU': BOICOTTIAMO L'EX BANCO DI NAPOLI!
    Leggi tutto... Napoli, le Spagne e l’orgoglio ieri e domani... di Gennaro De Crescenzo
    Di passaggio in vacanza a Valencia, diverse guide illustravano, tra i monumenti della splendida città spagnola, una “Torres de Quart” famosa per le tracce dei colpi di cannone sparati dall’esercito napoleonico durante l’invasione di due secoli fa (clicca qui per vedere altre immagini) e ancora visibili anche durante l’attuale fase di restauro.

  20. #40
    Avatar de Ordóñez
    Ordóñez está desconectado Puerto y Puerta D Yndias
    Fecha de ingreso
    14 mar, 05
    Ubicación
    España
    Edad
    38
    Mensajes
    10,255
    Post Thanks / Like

    Re: Actividades del tradicionalismo prohispánico de las Dos Sicilias

    Libros antiguos y de colección en IberLibro
    Home
    Primo Congresso Nazionale Neoborbonici e Sudisti Duosiciliani
    7 e 8 ottobre 2006: due giorni di storia e politica neoborbonica e sudista...
    DOMENICA 8 OTTOBRE 2006
    Primo Congresso Nazionale Neoborbonici e Sudisti Duosiciliani
    Il Movimento Neoborbonico ha indetto per DOMENICA 8 OTTOBRE 2006 il primo congresso nazionale. Il congresso è aperto non solo agli iscritti dell’Associazione Culturale Neoborbonica ma anche a tutti i suoi simpatizzanti e a chiunque abbia a cuore le sorti del Sud.

    Leggi tutto...
    TV E Neoborbonici Venerdì 22 settembre
    Neoborbonici a Tele Luna 2

    Leggi tutto... Caserta : Omaggio a Frà Diavolo Caserta
    Sabato 23 settembre 2006 alle ore 18.00 in occasione del bicentenario della scomparsa dell'eroe borbonico Michele Pezza alias Frà Diavolo, si terrà a Caserta, nel Circolo Sociale, una conferenza presieduta dalla discendente diretta, del famoso legittimista di Itri, Maria Alba Pezza che presenterà il suo ultimo lavoro letterario dedicato a Frà Diavolo dal titolo: Frà Diavolo in valigia.

    un'immagine dell'eroe Michele Pezza alias Frà Diavolo
    Introdurranno i lavori il presidente nazionale dei neoborbonici Gennaro De Crescenzo ed il delegato di Terra di Lavoro per il movimento Pasquale Costagliola.
    Leggi tutto... Altri...

    << Inizio < Prec 1 2 Pross. > Fine >>

    Risultati 1 - 4 di 5 [Indietro]






    L'orgoglio di essere meridionali



Página 2 de 5 PrimerPrimer 12345 ÚltimoÚltimo

Información de tema

Usuarios viendo este tema

Actualmente hay 1 usuarios viendo este tema. (0 miembros y 1 visitantes)

Temas similares

  1. El liberalismo es pecado
    Por Ordóñez en el foro Política y Sociedad
    Respuestas: 35
    Último mensaje: 29/06/2019, 23:30
  2. Hernán Cortés; Conquistador de la Nueva España
    Por Ordóñez en el foro Hispanoamérica
    Respuestas: 201
    Último mensaje: 04/04/2019, 20:27
  3. Respuestas: 41
    Último mensaje: 17/01/2017, 18:56
  4. Del Sudoeste Español a la Conquista de los Andes
    Por Ordóñez en el foro Hispanoamérica
    Respuestas: 2
    Último mensaje: 22/11/2009, 00:12

Permisos de publicación

  • No puedes crear nuevos temas
  • No puedes responder temas
  • No puedes subir archivos adjuntos
  • No puedes editar tus mensajes
  •